"Ou ne voit bien qu'avec le coeur...
L'essentiel est invisible pour les yeuse"

(Antoine De Saint Exupery)

giovedì 21 gennaio 2010

La prima cosa bella...

Domenica sera io e F. siamo andate al cinema a vedere il nuovo film di Paolo Virzì... La prima cosa bella..
titolo naturalmente tratto dall'omonima canzone, peraltro pilastro della colonna sonora..
è stato il primo film visto al cinema movieplex dell'Aquila dopo il 6 aprile, e già lì l'emozione era tanta...


Il film si apre con Anna (Micaela Ramazzotti), giovane donna livornese, mamma di Bruno e Valeria, che viene eletta "Miss mamma più bella" nell'estate del 1971.
Subito la narrazione si sposta ai giorni nostri, in cui Bruno (Valerio Mastandrea), quarantenne insoddisfatto e perennemente infelice, gettato in un rapporto di cui non sembra affatto convinto, tossicodipendente un po' sui generis, viene trascinato dalla sorella Valeria (Claudia Pandolfi) da Milano a Livorno, al capezzale della mamma (Stefania Sandrelli), malata terminale ricoverata alle palliative...
A questo punto il film si sviluppa attraverso una serie di flashback in un viaggio in profondità nella vita della famiglia, nel quale tutti saranno costretti a fare i conti con il proprio passato per poter in qualche modo dare un senso al proprio presente... un viaggio a cavallo dei ricordi, a volte belli a volte brutti...

Anna, giovane e bella mamma livornese, spensierata, ma allo stesso tempo estremamente ingombrante, soprattutto per il figlio Bruno.
Cacciata di casa dal marito geloso e violento, che nonostante tutto continuerà sempre a volerle un gran bene, estroversa ed estremamente ingenua... si accompagnerà ad uomini diversi senza mai concedersi a nessuno al di fuori del marito, a dispetto delle chiacchiere e dei pregiudizi. Una donna solare, disponibile nei confronti di una vita che non sempre ci ripaga per i nostri sforzi, ma che vale comunque la pena di vivere!

Un film che ripercorre delicatamente 40 anni di storia di vita di una famiglia come tante.. Una storia intima e sincera, commovente e simpatica allo stesso tempo. L'amore folle, e ricambiato, di una mamma per i propri figli...
La dimostrazione che esistono tanti diversi modi di amare, e tanti diversi modi di fare del male pur continuando ad amare...

Un film corale interpretato da attori tutti estremamente all'altezza tra cui permettetemi di citare la stupenda interpretazione di Valerio Mastandrea, attore che stimo molto e seguo dai tempi di Palermo Milano Solo Andata... in questa pellicola si è rivelato capace di crescere, artisticamente parlando, uscendo dallo stereotipo del "romano de roma" e interpretando in livornese un ruolo profondo e sfaccettato, seppur mantenendo sempre la vena comica che lo contraddistingue..



La prima cosa bella
Regia di Paolo Virzì
Sceneggiatura di P. Virzì, F. Bruni e F. Piccolo
Commedia, Italia, 2010

3 commenti:

Erica ha detto...

Mi ispira un sacco questo film! Vorrei proprio andarlo a vedere! Magari.. questo weekend.. intanto grazie per la tua recensione!

Lindalov ha detto...

Anche io son d'accordo cul fatto che Mastrandrea qui è bravissimo.

瘦身 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.