"Ou ne voit bien qu'avec le coeur...
L'essentiel est invisible pour les yeuse"

(Antoine De Saint Exupery)

lunedì 2 maggio 2011

Pillole di saggezza...



"Cantate e danzate insieme e state allegri,
ma ognuno di voi sia solo
come le corde di un liuto, 
benchè vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l'uno non sia rifugio dell'altro, 
poichè solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini.
Le colonne del tempio si ergono distanti, 
e la quercia e il cipresso non crescono 
l'uno all'ombra dell'altro" 

(G. K. Gibram)

7 commenti:

bussola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bussola ha detto...

lo sai che questo brano lo volevo inserire a fine libretto del matrimonio

Federica ha detto...

che bella!

mi hai fatto venire in mente una frase di un libro di banana yoshimoto, più o meno diceva "quando si tiene per mano una persona si finsice per stringerla troppo". è un po' la mia paura!

Kylie ha detto...

Mi sembra sia proprio un testo da matrimonio o comunque simbolo di una unione speciale.

Un bacione

Princesse ha detto...

Eh si avete ragione, infatti io l'ho letto la prima volta nel libretto di matrimonio di un mio cugino, e poi con mia sorella l'abbiamo stampato su pergamena e messo come prima pagina dell'album delle foto del 25° anniversario di nozze dei nostri genitori!!

Eva Q ha detto...

Che belle parole per celebrare un affetto ;)
Baci a presto

Rosario ha detto...

Gibran è uno scrittore di eccezionale sensibilità. Lo apprezzo in modo particolare in questo momento della mia vita in cui mi tocca certe corde dell'anima.