"Ou ne voit bien qu'avec le coeur...
L'essentiel est invisible pour les yeuse"

(Antoine De Saint Exupery)

domenica 4 luglio 2010

Delusione Coelho... :(

Ho appena terminato, finalmente, la lettura di "Il vincitore è solo" di Paulo Coelho... Che dire... il libro mi è stato regalato per il compleanno, a febbraio, avrò cominciato a leggerlo a metà marzo e l'ho finito ora... e questo già la dice lunga... 
mi aspettavo di più... da Coelho mi aspettavo di più... 

Un libro che non mi ha entusiasmata...piuttosto mi ha molto annoiata... ed è un vero peccato... perchè i contenuti ci sono. 
Il tema dominante della trama è quanto si è disposti a pagare per inseguire i propri sogni... quanti riescono a farlo mantenendosi sulla rotta dettata dal proprio cuore e quanti invece finiscono per farsi manipolare da una società che inneggia a valori vuoti e artificiali, nel caso specifico del libro la moda, il glamour e l'apparire... lo sfondo è quello del festival di Cannes, grazie al quale si intrecciano le storie dei quattro personaggi principali, un importante imprenditore russo, un famoso stilista, una giovane attrice esordiente e una giovane modella... personaggi molto ben delineati che nel complesso tracciano un affresco della società contemporanea forse un tantino crudele, ma per molti versi decisamente veritiero.

La storia è anche ben congeniata... il problema è che il libro praticamente non decolla... andando avanti con le pagine si rimane fermi in una sorta di limbo aspettando quel particolare, quella descrizione, quell'avvenimento capace di rapire l'attenzione del lettore e di mantenerlo incollato alle righe fino al finale... forse a causa di troppi divulgamenti superflui che rendono la lettura a tratti molto noiosa... 
i contenuti ci sono ma sono narrati in modo estremamente piatto... 

Insomma... un libro che ho letto fino alla fine sperando di ricredermi.. e che mi ha lasciata con l'amaro in bocca...  Da Coelho, decisamente, mi aspettavo di più.


"Quando ho deciso di fotografare il mio tempo, ho scritto questo romanzo." 
(Paulo Coelho)

4 commenti:

sospesanelviola ha detto...

a me coelho non mi è mai piaciuto...rimasi delusa da 11 minuti (decisamente noioso) e quest'anno ho voluto riprenderlo con Sulla riva del fiume Pedra...ma anche in questo caso l'ho trovato noioso, e poi diciamocelo io non lo trovo un fenomeno come spesso viene descritto dalla critica...

zicin ha detto...

A me Coelho piace. Certo è uno scrittore particolare, quasi duro, ma scrive cose interessanti.
Il libro in questione non l'ho letto e quindi non posso darti il mio parere,come dice Pennac la lettura si può praticare in vario modo anche a spizzichi e a bocconi e non finirla
Buona domenia

Princesse ha detto...

@ Sospesanelviola... a me piace molto il Coelho dei primi libri... gli ultimi che ha scritto sinceramente mi avevano già lasciata un po interdetta...

@ Zicin...effettivamente come ho scritto anche nel post i contenuti ci sono, anche la trama potenzialmente c'è... è la forma che lascia molto a desiderare, secondo me... molto noioso, troppo.

minerva ha detto...

mai letto niente e credo maileggerò qualcosa. Non so, non mi attrae. Mi sembra uno di quei casi letterari che cerca di spacciarsi per non commerciale ma che in realtà lo è...
baci
minerva